La disuguaglianza è donna

Solitamente l’analisi delle disuguaglianze si focalizza tra chi ha e non ha ricchezza, reddito, accesso ai servizi fondamentali, e così via. È un modo di reificare le relazioni sociali, di ridurre i rapporti umani alle cose.  Il problema si riduce quindi a una questione di distribuzione. Mentre si occulta la questione più profonda di carattere antropologico. Più in profondità molte disuguaglianze esistono per motivo di ciò che si è. Sono discriminazioni legate al dato esistenziale, Leggi tutto…

Acqua: un “diritto umano” negato a molti

Il 28 luglio 2010 l’Assemblea dell’ONU approvò la Risoluzione 64/292 riconoscendo “il diritto umano all’acqua potabile pulita e sicura, e ai servizi igienici, essenziali per il pieno godimento della vita e dei diritti umani”. Il documento, passato con 122 voti favorevoli (Italia compresa) e 41 contrari, invita le nazioni e le organizzazioni internazionali a stanziare risorse finanziarie, mettere in campo tecnologie e competenze, fornire assistenza e collaborazione, soprattutto ai paesi in via di sviluppo, per Leggi tutto…

Il peso delle diseguaglianze, il peso delle armi. Una riflessione in occasione della Festa della Repubblica

Nuova celebrazione della festa della Repubblica 2.6.2019, nuova parata (sostanzialmente) militare. In realtà però le armi e le forze armate nel mondo non solo sono in costante crescita, ma anche di fatto con-causa di un costante ininterrotto crescendo della conflittualità violenta e organizzata su scala globale. Non un mezzo, dunque, ma uno tra i principali fattori scatenanti. E così nel corso dell’ultimo decennio la sicurezza globale è andata purtroppo deteriorandosi significativamente. A farne le spese Leggi tutto…

Europa e sviluppo sostenibile

L’Unione europea negli ultimi anni ha ridotto in modo importante le emissioni di gas serra. Il gruppo dei paesi del Vecchio Continente è riuscito a slegare il rapporto tra crescita del Pil e aumento dell’inquinamento. Sarebbe un risultato eccezionale se fosse accompagnato anche da una riduzione delle disuguaglianze all’interno dei Paesi. Questo non accade, anzi le distanze sociali sono aumentate. Per quadrare il cerchio occorrerebbe avviare un nuovo modello di sviluppo capace di tenere presente Leggi tutto…