Pellegrinaggio Roma – Katowice dal 3 ottobre 2018, per un mondo più giusto e sostenibile

Foto del pellegrinaggio da Roma a Parigi del 2015

Come abbiamo scritto in un articolo precedente le disuguaglianze tra ceti sociali, tra popoli e paesi, tra generazioni, stanno crescendo anche a causa del cambiamento climatico. La Campagna Chiudiamo la forbice è quindi chiamata a partecipare al pellegrinaggio che Focsiv – Volontari nel Mondo promuove da Roma a Katowice, dal 3 ottobre fino a dicembre 2018, in vista della conferenza delle Nazioni Unite per il clima (COP24).

Tutti possono aderire all’iniziativa, come?  Camminando con i pellegrini peralcune tratte, ospitandoli, organizzando con loro iniziative di sensibilizzazione, per portare a Katowice la richiesta di un mondo più giusto e sostenibile, le preoccupazioni e gli impegni della Campagna Chiudiamo la forbice.

Il pellegrinaggio partirà il 3 ottobre da Piazza San Pietro e arriverà a Katowice attraversando Lazio, Umbria, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, lungo la “Via Francescana” e la “Via di Karol” (in onore di Papa Giovanni Paolo II, nato vicino a Katowice), per richiamare l’attenzione sui drammatici effetti ambientali e sociali che un aumento della temperatura al di sopra di 1.5 °C potrebbe comportare. Il pellegrinaggio vuole essere il veicolo, a partire dai territori, dalle realtà sociali e dalle comunità locali, per esprimere un messaggio pacifico di preoccupazione verso gli effetti dei cambiamenti climatici sul futuro delle popolazioni più povere e vulnerabili, dell’umanità e del Pianeta.

 

In linea con la dimensione internazionale del tema, il percorso Roma – Katowice acquisterà una risonanza mediatica importante, grazie alla partecipazione di altri pellegrinaggi europei:

  • Assisi – Gubbio: al suo decimo anniversario, questo pellegrinaggio verrà lanciato in occasione del Primo incontro di preghiera ecumenico per il Creato e sarà realizzato in collaborazione con le Diocesi di Assisi e di Gubbio, del Sacro Convento e dell’Istituto Serafico.
  • Germania – Katowice: il pellegrinaggio costituirà un’importante occasione di visibilità in Germania, uno dei Paesi leader dei negoziati. Realizzato in collaborazione con Misereor e con il Consiglio Ecumenico delle Chiese.
  • Cracovia – Katowice: questo pellegrinaggio, coordinato da GCCM-Polonia, catalizzerà l’attenzione dei media polacchi.

La possibilità di organizzare questo pellegrinaggio costituisce per la Campagna Chiudiamo la forbice  l’opportunità di poter rafforzare il proprio lavoro di sensibilizzazione sul rapporto tra cambiamenti climatici e disuguaglianze in vista di COP24 e, in modo particolare, di poter valorizzare le iniziative che gli organismi della Campagna svolgono quotidianamente sui territori. Un’importante occasione per puntare l’attenzione sulle problematiche ambientali che interessano il nostro Paese così come il Sud del mondo, e dare visibilità alle buone pratiche/azioni di risposta alle ingiustizie socio-ambientali.

Nel cammino sarà possibile coinvolgere le diocesi, le autorità locali, le scuole, le associazioni del territorio, la cittadinanza; si potranno adottare dei gesti simbolici e concreti come il gesto di piantare un albero in uno spazio pubblico; il condividere un pasto comune nello spirito di fratellanza universale, e camminare con i pellegrini per costruire  insieme un mondo più giusto e sostenibile, un bene comune per la nostra famiglia umana.

Invitiamo, dunque, gli organismi della Campagna presenti lungo il percorso (clicca qui per vedere le tappe previste) – e anche i più lontani – a partecipare attivamente a questa iniziativa prendendo parte al cammino, fornendo supporto logistico (ospitalità e pasti) e collaborando nell’ideazione di eventi che mirino a coinvolgere le realtà in cui si opera. In particolare abbiamo bisogno di:

  • Accoglienza (vitto e alloggio) nelle tappe indicate nel percorso (vedi allegato)
  • Volontari per accompagnare i pellegrini lungo una o più tappe
  • Volontari per la guida di un automezzo di appoggio ai pellegrini
  • Automezzo di appoggio
  • Disponibilità a organizzare eventi con diocesi locali, scuole e associazioni
  • Altro su vostro suggerimento

Inviateci un email all’indirizzo focsiv@focsiv.it o telefonateci in Focsiv al numero 06 6877867 (chiedete di Eva) per segnalare vostro interesse e vostra disponibilità a sostenere il pellegrinaggio.

Infine, assieme alla Campagna, potremo indicare come partner tutti gli organismi che in qualche maniera potranno contribuire all’iniziativa.