Spesa sospesa, un aiuto concreto ai bisognosi

a cura di Fondazione Campagna Amica

La “Spesa sospesa” è un’iniziativa di Coldiretti e Campagna Amica in collaborazione con Caritas Italiana per donare cibo ai bisognosi. Mutuando l’usanza campana del “caffè sospeso” – quando al bar si lascia pagato un caffè per il cliente che verrà dopo – anche al Villaggio Coldiretti di Roma sarà possibile farlo con le eccellenze made in Italy del territorio, così da lasciare pagata la spesa a chi non può permettersela. La donazione è libera e ogni banco ha il suo “salvadanaio”; anche gli agricoltori di Campagna Amica parteciperanno in maniera attiva all’iniziativa, donando alcuni dei loro prodotti.

Dopo il successo del lancio dell’iniziativa al Villaggio Coldiretti di Torino lo scorso giugno, con oltre 1 tonnellata di cibo donato ai bisognosi, la solidarietà arriva anche il maxi mercato del Villaggio Coldiretti di Roma dal 5 al 7 ottobre. La novità rispetto alla scorsa edizione è l’inserimento del logo di “Chiudiamo la forbice” in tutti i materiali promozionali: scatole salvadanaio, volantini e paline informative per i visitatori.

Sarà un’importante occasione di visibilità, per un grande evento che coinvolgerà centinaia di migliaia di persone. Come ha scritto il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo, “Il Villaggio Coldiretti porterà la campagna nel “cuore” della città offrendo a cittadini e turisti la possibilità di riscoprire il patrimonio agroalimentare del nostro Paese, nelle sue identità territoriali, origini contadine e tradizioni culinarie #STOCOICONTADINI, è l’unico posto al mondo dove per l’intero week end tutti potranno vivere per una volta l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100%. Sarà allestito il più grande mercato a “chilometro zero” di Campagna Amica, con aree dedicate alla solidarietà per aiutare le categorie più deboli e alle specialità delle aziende agricole colpite dal sisma. In un’area del mercato contadino saranno presenti aziende da tutta Italia con le eccellenze delle nostre campagne. Regaleremo alla Città un’occasione unica per conoscere la biodiversità che anima la campagna italiana, offrendo un’esperienza unica e diretta con la Fattoria italiana, una vera Arca di Noè mai aperta al pubblico della città. Accoglieremo i bambini con le loro famiglie e scuole nel grande Agriasilo del Villaggio e offriremo agli studenti, laboratori ed esperienze sull’educazione alimentare e sulla sostenibilità. Promuoveremo anche la riflessione pubblica e l’incontro con i rappresentanti nazionali e locali delle istituzioni e della società civile. Si parlerà di ambiente e di sostenibilità; del ruolo dell’agroalimentare e del Made in Italy per lo sviluppo economico e sociale del Paese; di comunità e cultura della prossimità; di salute; di cultura e promozione della legalità”.